DIFFUSIONE DEI RISULTATI DELL'AZIONE 1, PROMOZIONE DEL SETTORE, SENSIBILIZZAZIONE DELL'UTENZA (Allegato A2)

Partner coinvolti: AS.FOR.IN. - Università Federico II di Napoli Facoltà di Agraria - CNR Istituto Scienze Alimentazione - Raul&Birba - Istituto Pietradefusi - Consorzio Promoter Service -- Istituto Agrario F. De Sanctis di Avellino - Consorzio di tutela vini - Coldiretti Federaz. Prov.le di Avellino - Saler.net Onlus - Camera di Commercio di Avellino - Istituto F. De Sanctis di S.Angelo dei L. (AV) - I.P.S.S.A.R.T. di Aversa (CE) - ITA De Cillis di Napoli - CNES - CIF - Terre della transumanza - APOOAT - Acli Project Onlus - Acli Terra - Federcooperative

Saranno organizzati 2 Workshop della durata di una giornata ciascuno. Verranno predisposti degli inviti da inviare ai rappresentanti delle imprese dei settori produttivi dell'area, alle organizzazioni sindacali dell'agricoltura, dell'industria e del commercio e a tutti i soggetti istituzionali interessati. Un comunicato stampa sarà inviato ai mezzi di diffusione al fine di pubblicizzare e promuovere l'azione. Facendo riferimento ai dati desunti dall'Analisi dei fabbisogni formativi e di innovazione, si delineerà, durante il Workshop, lo scenario del mercato del lavoro del settore eno-gastronomico, con particolare riferimento alle produzioni "a marchio" presenti nelle aziende coinvolte, focalizzando l'attenzione sulle esigenze formative e/o professionali delle imprese considerate.
Nella prima giornata si presenterà il progetto del Polo eno-gastronomico con una relazione di Lorenzo Corona, legale rappresentante del soggetto capofila: AS.FOR.IN. Sono previsti, inoltre, interventi dei partner del Polo in particolare interverranno il Prof. Santini della facoltà di Agraria dell'Università di Napoli (presidente del Polo MESOGHEA), la Dr.ssa Volpe del CNR di Avellino e il Dirigente scolastico De Simone dell'Istituto Agrario di Avellino, oltre ai rappresentanti delle Istituzioni. Seguirà un dibattito tra i presenti.

La seconda giornata sarà dedicata ad una puntuale ricognizione del settore eno-gastronomico che sarà svolta dagli imprenditori. In particolare si esaminerà il quadro generale del mercato eno-gastronomico, la legislazione comunitaria, nazionale e regionale, le principali innovazioni tecnologiche, le relazioni sindacali, le principali forme associative (consorzi, cooperative), le politiche di marketing e di promozione, le prospettive del turismo eno-gastronomico, i fabbisogni formativi delle imprese, i rapporti con le Istituzioni creditizie.
Il presidente Antonio Buono del "Consorzio di tutela vini d'Irpinia" introdurrà i lavori.
Seguirà il dibattito.